Calcio Bologna
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Sidio Corradi: “Il Bologna andrà in Europa, Thiago Motta è tra i primi cinque al mondo”

Le parole di Sidio Corradi, ex giocatore del Bologna e vincitore dello Scudetto del 1964 con la maglia rossoblù

Bologna

Sidio Corradi, vincitore dello Scudetto del 1964 con il Bologna, ha rilasciato un’intervista esclusiva ai microfoni del Corriere dello Sport. L’ex giocatore degli emiliani si è soffermato sul momento dei rossoblù, attesi dalla partita in casa contro il Genoa, e sulla possibilità di andare in Europa per la prima volta dal 2002.

LE SUE DICHIARAZIONI

SU BOLOGNA-GENOA. “Partita complicata per tutte e due. Mi auguro buona per il Bologna, che è la mia squadra del cuore, che mi ha fatto conoscere al calcio italiano. Spero che i fantasmi di Udine non tornino, da quello che ho letto hanno giocato maluccio. Ma sarà una bella partita”.

ANDARE IN EUROPA. “Sì, ci andrà e ha tutte le possibilità per farlo”.

THIAGO MOTTA. “Motta è un grande allenatore, è sulla strada di Bernardini. Ha idee, è uno che sa mandare in campo i giocatori. Thiago è uno molto preparato, non è un montato, è molto aperto. Lo metto tra i primi cinque al mondo, anche se non ha ancora fatto nulla. Al Genoa venne con umiltà, ma non ha avuto fortuna: Preziosi era un mangiallenatori. Ma Thiago è molto intelligente, una volta l’ho ascoltato in allenamento: due ore. Sa spiegare”.

SCUDETTO DEL 1964. “Siamo rimasti in pochi. Non c’è più nessuno. Ma sentimentalmente, per me, è rimasta una cosa talmente grande. Giocai contro la Fiorentina, febbraio del ’64. Debuttare in quella squadra di campioni è una cosa che mi porterò dentro fino all’ultimo respiro“.

MOMENTI PRIMA DI QUEL ROMA-INTER. “Bernardini venne in camera, la condividevo con Haller. Mi disse: ‘Avevo voglia di farti giocare, ma domani devo fare un brutto scherzo a Herrera’. Fece giocare Capra con l’11, un terzino all’ala. Infatti Herrera non ci capì niente. Io ci rimasi molto male, ma lo scudetto mi appagò. Ero diventato il calciatore più giovane a vincere uno scudetto. Avevo 19 anni, all’epoca si era ancora minorenni“.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

orsolini
A pochi minuti dall'inizio di Roma-Bologna, ecco le scelte ufficiali di Thiago Motta e Daniele...
Il centrocampista del Bologna Nikola Moro
Ultimissime di formazione in vista del fischio d'inizio della sfida tra Roma e Bologna...
bologna femminile
Il tabellino della sfida vinta dal Bologna Femminile sul campo della Freedom con il punteggio...

Dal Network

  Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio,...

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

Altre notizie