Calcio Bologna
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Le pagelle di metà stagione: i centrocampisti

Ferguson fa la differenza, anche Freuler non demerita. E Fabbian...

ferguso

Portieri e difensori archiviati, è arrivato il momento di giudicare la prima parte di stagione del reparto forse più importante di una squadra di calcio: il centrocampo. Perchè è da lì che passano tutti i palloni nelle azioni d’attacco rossoblù, ed è sempre da lì che non devono invece filtrare quelli nelle azioni d’attacco avversarie. Andiamo a vedere come si sono comportati i centrocampisti del Bologna.

FERGUSON 7: tenerlo a Bologna anche il prossimo anno sarà difficile. Ne ha giocate 19 su 20 fin qui, ma solo perchè contro il Genoa era squalificato. I numeri non mentono: 4 gol segnati, 2 assist messi a referto, e soprattutto una qualità immensa nelle prestazioni, condita da tanta quantità visto che è il giocatore che ha percorso più chilometri di più in tutta la Serie A. Thiago Motta se lo gode, e anche i tifosi del Bologna lo fanno. Finche sarà possibile almeno.

FREULER 6,5: quando è in campo e quando invece non c’è la differenza la noti. E’ il classico giocatore non appariscente, perchè non ha il lancio illuminante, il passaggio smarcante, la tecnica sopraffina o il dribbling ubriacante. Ma ha la tenacia, la corsa, e soprattutto l’intelligenza tattica che te lo fa trovare nel posto giusto al momento giusto, sempre, sia in fase di interdizione che in quella di possesso palla. Farne a meno sta diventando sempre più difficile.

AEBISCHER 6,5: una prima parte di campionato da 7, mediano insostituibile prezioso in entrambe le fasi e inamovibile nello scacchiere di Thiago Motta, e una seconda da 6, un po’ più ai margini nelle rotazioni anche per via della crescita di Moro. Nelle ultime uscite è tornato però spesso a farsi notare in campo dal 1′: servirà come il pane da qui a fine stagione.

MORO 6: da titolare o da subentrante le ha giocate quasi tutte, sta crescendo gara dopo gara anche se gli manca la costanza per fare quel salto di qualità che tanti si aspettando. Un solo gol segnato, ma che gol: ci ha permesso di sbloccare lo scontro diretto contro la Roma vinto poi 2-0. Con un po’ più di continuità chissà a che livelli sarebbe.

FABBIAN 6,5: con un Ferguson così sarebbe difficile per tutti trovare più spazio, eppure quando viene chiamato in causa si fa sempre trovare pronto. Appena 11 presenze in questa prima metà di campionato, di cui appena 3 da titolare, ma sono già 2 le reti segnate, entrambe fondamentali: gol partita a tempo scaduto contro il Cagliari, gol che ha sbloccato la sfida poi vinta contro il Torino. Questo ragazzo ha un futuro roseo davanti a sè.

EL AZZOUZI 6: lo abbiamo visto poco purtroppo, tra infortuni prima e Coppa d’Africa ora non ha avuto un minutaggio sufficiente per dimostrare quanto effettivamente vale. E fidatevi, vale: appena il Bologna ha ceduto Schouten mi sono sbilanciato dicendo che il suo erede i rossoblù lo avevano già in casa, e ne sono ancora fermamente convinto. Speriamo abbia tempo e modo di darmi ragione. Più per lui che per me ovviamente.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Nessun giocatore sotto il 7, i migliori sono El Azzouzi e Saelemaekers...
Il difensore colombiano spicca in entrambe le fasi, l'attaccante olandese non tira mai in porta...
Il difensore rossoblù non ne azzecca una, lo svizzero fallisce il match point all'ultimo secondo...

Dal Network

  Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio,...

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

Altre notizie