Calcio Bologna
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Thiago Motta: “Ammiro molto Inzaghi, su Arnautovic…”

Le parole di Thiago Motta verso la sfida di sabato contro l'Inter di Simone Inzaghi

thiago motta

Il tecnico del Bologna Thiago Motta ha parlato in conferenza stampa a due giorni dal big match contro l’Inter capolista. Di seguito le principali dichiarazioni.

POSIZIONE DI CLASSIFICA. “Siamo dove meritiamo di essere fino ad oggi, per gli allenamenti per quello che facciamo sul campo di gioco, i ragazzi sanno la strada da continuare per andare avanti così fino alla fine. Il nostro pubblico e la nostra gente sostiene la squadra e pensiamo di fare una grande prestazione con in questo momento la miglior squadra del campionato“.

SOSTEGNO DEI TIFOSI.Sono emozioni belle, devo ringraziare, sono molto grato dell’affetto dei nostri tifosi, orgoglioso poi perché si riconoscono nel nostro gioco e nella nostra squadra. Fiducia del loro sostegno quando le cose vanno bene e anche quando andranno meno bene”.

INTER. “Sono favoriti in campionati, finalisti in Champions.. grande rispetto per l’avversario. Questo il valore della squadra che andremo ad affrontare, con il massimo rispetto, sperando che potremo ripetere per il più lungo periodo momenti positivi nella durata della partita. Inzaghi lo ammiro tantissimo, ha le sue idee, convinto di quello che vuole, non da oggi, noi affronteremo la partita al massimo per cercare di avere il miglior risultato positivo come sempre. Nessuna squadra non ha punti deboli, difficile trovare squadra senza punti deboli, chiaro che ha questo livello ce ne sono meno sicuramente. Noi sfruttare con la nostra forza di mantenere questo per tanto tempo, contro una squadra che è favorita per questo campionato”.

ALLENATORE DEL MESE DI FEBBRAIO. “Sono contento, è il frutto del lavoro di un grande gruppo di allenatori, senza dimenticare i giocatori che ci permettono a me e al mio staff di arrivare a questo riconoscimento, senza di loro questo non sarebbe possibile”.

SFIDA DI SABATO. “Sarà più aperta, la gara di Coppa con loro è stata come una finale, da dentro o fuori, allora sicuramente ci fu più attenzione sui rischi da prendere, sulle situazioni da gestire in un altro modo, in campionato si va per i tre punti e si apre un po’ di più. Vedendo il momento dell’Inter hanno grande facilità a fare gol e se anche non lo fosse siamo in grado di affrontare ogni tipo di partita contro di loro. Per affrontare l’Inter dovremo fare tutto quello fatto fino ad oggi ma anche qualcosa in più perché affrontiamo la favorita del campionato“.

ARNAUTOVIC. “Penso che tutti ci abbiamo guadagnato, lì è la cosa bella. Lui voleva andare all’Inter, ha fatto una scelta che la rispetto tantissimo, non era facile ma era la scelta giusta, ora partecipa ad una squadra favorita per lo scudetto giocando in Champions, era quello che voleva Arnautovic. Noi siamo contenti del nostro percorso, stiamo bene anche noi, è stata la scelta giusta, lui è contento per poter vincere lo scudetto e perché no la Champions e noi lavoriamo bene”.

SAPUTO. “Non abbiamo parlato di altro se non la prossima partita, anche il presidente è molto contento di essere, godendo del presente e anche io senza pensare troppo al futuro. I tifosi, i ragazzi, i dirigenti il club tutti pensano al presente e penso anch’io di approfittare del presente“.

PAUSA PER LE NAZIONALI. “Capisco la domanda, sapevamo da tanto tempo di questa pausa, è il momento giusto? Sì e no, no e si, dipenderà dai ragazzi come ci alleneremo e come faremo giorno dopo giorno, se arriva o non arriva non vedo nessuna differenza”.

POSCH. “Sta molto bene, come sempre”.

Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

el azzouzi
Le dichiarazioni di El Azzouzi dopo l'enorme prestazione sul campo della Roma, in cui ha...
inter scudetto
La formazione allenata da Simone Inzaghi fa sua la stracittadina e si prende la seconda...
L'esterno belga al termine della vittoria contro la Roma: "Vittoria importante, ma mancano ancora tante...

Dal Network

  Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio,...

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

Altre notizie