Calcio Bologna
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Gian Luca Rossi a CalcioBologna: “Non sarebbe una tragedia perdere due punti a Bologna, su Zirkzee…”

Le dichiarazioni in esclusiva ai nostri microfoni di CalcioBologna di Gian Luca Rossi, noto opinionista e giornalista di TeleLombardia in vista di Bologna-Inter

L'attaccante del Bologna Joshua Zirkzee esulta dopo il gol all'Inter

In vista della sfida di questa sera tra Bologna e Inter, abbiamo intervistato Gian Luca Rossi, noto giornalista di Telelombardia di fede nerazzurra. Con lui abbiamo analizzato diversi temi, a partire dalla rosa del Bologna, passando per gli obiettivi e i sogni delle due squadre, fino a Orsolini, che potrebbe rientrare tra i convocati per EURO 2024 in Nazionale.

GIOCATORE CHE RUBERESTI AL BOLOGNA. “Sarò banale, ma ho da poco parlato con Moratti e lui pur avendo avuto grandi giocatori mi ha detto Zirkzee. Questo Zirkzee comincia ad avere le stimmate del fuoriclasse da tutti gli addetti ai lavori. Se uno che è stato qua come presidente dell’Inter per così tanto ti dice Zirkzee, e non è l’unico, mi inchino anch’io. Zirkzee ci sembra un giocatore che può fare la differenza, come ha dimostrato poi in Coppa Italia, in cui aveva fatto i passaggi illuminanti per i compagni”.

THIAGO MOTTA. “Ci ho trascorso gli anni migliori, un autentico professore del centrocampo e l’anima dell’Inter del Triplete. Brasiliano atipico perché molto concreto sia in fase di costruzione che di interdizione. Molti prevedevano che potesse essere un grande allenatore e lo sta confermando“.

CHAMPIONS LEAGUE. “Onestamente credo possa arrivare in Champions, perché la vittoria a Bergamo mette un grande punto esclamativo su questa stagione. Il Bologna gioca una partita a settimana e io vengo a Bologna con l’idea che l’Inter non possa vincere tutte le partite. Per come la vedo io sabato non vince, ma se mi sbaglio son contento. Non voglio dire che perda, però ci potrebbe anche stare. Mi aspetto un pareggio”.

BOLOGNA DI MOTTA E COME FARE MALE ALL’INTER. “Non lo sto seguendo troppo. Onestamente in quel periodo lì (Inter-Bologna 2-2, ndr) mi aveva impressionato di più il Sassuolo che aveva vinto a San Siro. Oggi il Sassuolo è in lotta per non retrocedere, e mai l’avrei detto onestamente come non mi sarei aspettato di avere quindici punti di vantaggio sulla Juventus. L’obiettivo dell’Inter era lo Scudetto, e l’ordine dato da Marotta e Inzaghi era chiaro già da luglio. Mi aspettavo di trovare con i rivali (Juventus, ndr) attaccati al collo e sono sorpreso dall’Inter, perché io nel Milan non ho mai creduto, hanno cambiato troppi giocatori. Molti si chiedono come mettere in difficoltà l’Inter, perché in pochi ci riescono. Probabilmente lasciando a noi l’iniziativa, però prima o poi qualcuno dovrà trovare la chiave di volta”.

PARTITA CON L’ATLETICO A DISTANZA DI POCHI GIORNI. Potrebbe incidere, ora sei un po’ goloso. Secondo me la Champions resta impossibile, perché c’è comunque il City. Io ero a Istanbul e hai iniziato a giocare perché hai subito. Loro sono costruiti per vincere da anni e non avevo dubbi che alla fine avrebbero avuto più nervi saldi. Quest’anno sei più pronto, però City e Real Madrid, ma anche Bayern e PSG con tutti i problemi del mondo sono lì. Arriva Mbappé e la risolve contro la Real Sociedad, arrivata prima nel nostro girone. Hai un gol di vantaggio a Madrid, ma al momento darei 55% Inter e 45% Atletico. Devi mettere l’elmetto perché sarà durissima, non mi sorprenderei se l’Inter facesse due partite senza vincere. Non sarebbe una tragedia perdere due punti a Bologna“.

SORPRESA E DELUSIONE DELL’INTER. “Delusione faccio fatica, si può dire Sanchez o Cuadrado, però si è fatto male. Di delusioni non ne vedo. La sorpresa è Mkhitaryan, perché ormai l’età non è più verdissima ma continuo a vedere un giocatore straordinario, fuori da ogni logica”.

ROSSI SU FABBIAN. “L’anno prossimo dovrebbe rimanere a Bologna. Faccio fatica a prevedere quello che succederà nel 2025, alcuni li potresti riprendere ma poi scegli di non riprenderli. Se dovesse crescere e il giocatore ce l’hai in mano si può fare. Non vedo quanto spazio potrebbe avere Fabbian all’Inter di adesso, ma ogni anno le cose possono cambiare“.

ORSOLINI AL POSTO DI BERARDI IN NAZIONALE. “Non c’è molta scelta, non siamo nell’epoca in cui avevi Mazzola, Rivera, Riva e Chinaglia. Adesso mi sembra che o vai su Orsolini, con tutti i pregi e i difetti, o altrimenti Spalletti non avrà tante possibilità. Hai perso Berardi, quella può essere un’idea tra i candidati”.

Subscribe
Notificami
guest

6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

galvani
Le dichiarazioni in esclusiva ai nostri microfoni di CalcioBologna.it di Jacopo Galvani, giornalista e opinionista...
agliardi
Le parole in esclusiva ai nostri microfoni dell'ex portiere del Bologna Federico Agliardi, con il...
incocciati
Le dichiarazioni in esclusiva ai nostri microfoni dell'ex giocatore e allenatore Giuseppe Incocciati sul suo...

Dal Network

  Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio,...

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

Altre notizie