Calcio Bologna
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Nervo: “Fossi in Motta rimarrei, il progetto Atalanta si è trasferito a Bologna”

Le dichiarazioni dell'ex Bologna Nervo sulla stagione dei ragazzi di Thiago Motta e sul futuro della squadra

motta

L’ex calciatore del Bologna Carlo Nervo ha parlato ai microfoni di TvPlay della super stagione dei felsinei e del futuro dell’allenatore, Thiago Motta, accostato anche alla Juventus.

BOLOGNA. “Credo che per ogni appassionato di calcio vedere giocare il Bologna sia piacevole, vedi un gruppo coeso, che si aiuta e sembra che si diverta. Uno spot per il gioco del calcio. Hanno trovato la formula vincente, chi entra fa meglio di chi esce e tutto nasce dalla testa di chi ha strutturato il progetto, dal presidente a Sartori e l’allenatore”.

THIAGO MOTTA. “Non conosco personalmente Thiago Motta ma mi pare una persona molto intelligente, si vede dal comportamento mai fuori dalle righe. Logicamente se fossi in lui rimarrei a Bologna perché ha intrapreso un percorso e può solo migliorare. Ovviamente allenatori così importanti oggi che fanno bene ce ne sono pochi e io lo vedrei bene al Barcellona, ha anche già giocato lì, alla Juve non lo vedrei bene”.

CASTRO.Cambiare è difficile. Ora hanno preso Castro che dovrà ambientarsi ma in ottica futura sarà il titolare probabilmente“.

SARTORI.  “Alla base di tutto c’è Saputo, che ci ha messo qualche anno per trovare il giusto equilibrio ma ha saputo inserire grandissime competenze. Penso che Sartori a questo livello sia il migliore e quindi si è aperto un ciclo. Però deve rimanere il manico, ovvero l’allenatore. Infatti ho sentito che se dovesse andare via Thiago Motta dovrebbe rimanere il suo vice per continuare il progetto indipendentemente se partiranno i più forti, com’è probabile, perché è giusto venderli alle cifre che si leggono sui giornali. Il progetto Atalanta si è trasferito a Bologna”.

ORSOLINI IN NAZIONALE. “Io Orsolini lo terrei seriamente in considerazione per la Nazionale. Ora è più continuo e fa la differenza, ha un sinistro straordinario che può essere utile anche nei calci piazzati. È un motivatore, una persona sempre positiva e può avere un grande futuro in azzurro. Tra lui e Politano prendo Orsolini. Nell’Italia vedo Chiesa insostituibile, è un campione vero, Orsolini può andarci d’accordo perché entrambi possono giocare a piede invertito. La punta può essere Immobile, non lo vedo male questo tridente”.

Subscribe
Notificami
guest

6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

el azzouzi
Le dichiarazioni di El Azzouzi dopo l'enorme prestazione sul campo della Roma, in cui ha...
L'esterno belga al termine della vittoria contro la Roma: "Vittoria importante, ma mancano ancora tante...
L'analisi del tecnico rossoblù: "Vittoria importantissima, godiamoci il presente"...

Dal Network

  Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio,...

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

Altre notizie