Calcio Bologna
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

De Silvestri: “Ecco perché sono rimasto a Bologna, Motta è un grande allenatore”

Le dichiarazioni di De Silvestri sull'annata storica del Bologna, con tanto di parole legate ai suoi compagni e al tecnico Motta

de silvestri

Lorenzo De Silvestri, laterale del Bologna, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Radio Tv Serie A per parlare della stagione attuale e del suo passato.

RUOLO A BOLOGNA.Mi è stato chiesto di essere d’esempio rimanendo pronto nei momenti in cui sarebbe servito esserlo. Essere sempre in prima linea è quello che mi fa sentire vivo, cerco sempre di dare il 100% e aiutare i giovani. Quando arrivano calciatori dall’estero cerco di aiutarli a conoscere anche la città, perché può agevolare l’integrazione nella squadra. Futuro? Ho ancora obiettivi come calciatore, mi piacerebbe raggiungere le 100 presenze nel Bologna e altri traguardi, perché mi sento ancora bene. Dopo mi vedo in giacca e cravatta, non sarebbe male rimanere nel mondo calcistico, sto studiando per questo”.

SUL PRESIDENTE SAPUTO. “Il Presidente è mitico, una persona molto educata e pacata che sa quello che vuole. Tratta tutti in maniera incredibile, si ricorda i nomi dei nostri figli e delle nostre compagne, cura molto i dettagli. A noi chiede di dare sempre tutto, giocando una volta a settimana ci dice che quello è il momento in cui dare tutto. La sua presenza è un motivo in più per farlo, perché è un presidente che non ci fa mancare nulla. Cosa chiediamo noi a lui? A noi basta che sia presente, vederlo qui a Casteldebole vicino alla squadra è già speciale. Bonus Champions? La società ci è stata molto vicina, abbiamo delle dinamiche da definire. Io parlo sempre di sogni che diventano obiettivi. Noi viviamo un sogno, partita dopo partita è aumentata la nostra consapevolezza. Possiamo lottare fino all’ultimo con grandi squadre, siamo lì e vogliamo godercela fino alla fine”.

THIAGO MOTTA. “Il mister è arrivato in un momento delicato per noi, ma ha portato subito un tipo di gioco innovativo. Ci ha dato tanta consapevolezza, con i giovani è stato importante per la loro crescita. Chiunque giochi lo fa con una fiducia importante, non conta solo l’individuo, ma la squadra, e questo è merito suo. Sa scindere bene i momenti, ci lascia liberi quando è giusto che sia così, in campo e fuori, però poi nel rispetto delle regole è anche molto ferreo e vuole il massimo. Fuori dal campo ci sono regole, anch’io cerco di farle rispettare: da evitare i ritardi, polemiche alle sostituzioni, piccole cose, ma importanti per mantenere disciplina in un gruppo. Thiago Motta è un grande allenatore, l’ho visto spesso far cambiare atteggiamento alla squadra durante gli intervalli, riuscendo a toccare i nervi giusti sia con la scelta delle parole sia nei cambiamenti in campo”.

ZIRKZEE. “Joshua è un attaccante moderno, mi piace definirlo ‘pop’. È moderno perché lega il gioco e dialoga con la squadra, è un leader tecnico perché si prende grandi responsabilità. Gli auguro il meglio perché sta lavorando tanto. Abbina allo strapotere fisico una tecnica meravigliosa, ha cambiato modo di allenarsi: quest’anno lo sta facendo in maniera incredibile. Le nostre esultanze sono sempre qualcosa di particolare: vedere che anche chi non gioca è partecipe è un segnale positivo. Non è una cosa scontata, credo che sia la nostra forza. L’importante è il gruppo, cerco sempre di organizzare cene per conoscerci meglio. Tanti lo interpretano soltanto come un lavoro, io penso che ci si debba conoscere bene anche fuori. Questo è molto importante”.

Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

el azzouzi
Le dichiarazioni di El Azzouzi dopo l'enorme prestazione sul campo della Roma, in cui ha...
L'esterno belga al termine della vittoria contro la Roma: "Vittoria importante, ma mancano ancora tante...
L'analisi del tecnico rossoblù: "Vittoria importantissima, godiamoci il presente"...

Dal Network

  Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio,...

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

Altre notizie